Friday, July 18, 2014

C1: L'OSPEDALE DELLE BAMBOLE



Leggi il testo e completa con i verbi come nell'esempio 0.


Vicinissimo a Piazza del Popolo, nel centro storico di Roma, (0)(trovare) ___si trova___ un negozietto che può facilmente passare inosservato ai turisti, tra i negozi alla moda e i locali di fast-food.
La sua insegna (1) (recitare)_____________ “Restauri Artistici Squatriti: Ospedale delle bambole”: di questo (2) (trattare)__________, un minuscolo laboratorio di restauro della famiglia Squatriti, un ospedale per le bambole dove i giocattoli antichi (3) (trattare)____________ con amore e delicatezza.
(4) (conoscere)___________dai romani come ¨il negozio del terrore¨ della città, a causa della sua inquietante vetrina piena di teste, braccia e gambe di bambole, (5) (trattare) __________ di un luogo che vale la pena vedere, anche solo per la particolarità della sua attività.

Attualmente (6) (gestire)__________ da Federico Squatriti e da sua madre Gesolmina, di 76 anni, in questo peculiare ospedale (7) (mischiare) _____________ soldatini di piombo, marionette, anfore etrusche e oggetti antichi dimenticati che (8) (odorare)____________di gesso e cera, e che (9) (dare)__________ la sensazione che il tempo (9) (fermarsi)____________. Un negozio di famiglia, in cui l’arte del restauro (10) (trasmettere)_____________ di generazione in generazione.
Gli Squatriti, provenienti da Napoli, durante la Seconda Guerra Mondiale (11) (essere)_________ una famiglia di attori. La fame e la povertà (12) (portare)____________ il nonno Federico a imparare il mestiere di restauratore, (13) (affascinare)____________ dalla magia di un piccolo negozio in cui (14) (riparare) ______________ la porcellana. Da allora (15) (trasmettere)_____________ la passione a tutta la famiglia, e tutti i componenti (16) (dedicarsi)___________ all’arte di curare bambole.


Sebbene oggi gli antichi negozi di restauro di Roma (17) (stare, scomparire) ___________ a causa del ritmo della vita moderna e (18) (essere)____________ pochi quelli che resistono ancora, in questo piccolo studio di poco più di 15 metri quadri i due proprietari lavorano instancabilmente. Dodici ore al giorno, durante le quali di solito riparano 4 o 5 pezzi. La maggior parte sono bambole di legno o di carta pesta del XIX secolo, periodo in cui (19) (considerare)____________, per la loro bellezza, come oggetti da contemplare o da usare per giocare.
Adesso (20) (costituire)____________ ricordi familiari da conservare, o pezzi da collezione i cui compratori arrivano anche da luoghi lontani come Tokyo o New York.
(tratto da //http://liveromeguide.wordpress.com/, per uso esclusivamente didattico)







0 comments:

Post a Comment