Sunday, January 18, 2015

PILLOLE DI ITALIANO COLLOQUIALE #16 - TENERCI


Tenerci (v. tran.)

Significato originale: Tenere

Significato colloquiale:
(1) Volere bene o amare qualcuno.
(2) Volere (solo negli esempi n.2)
(3) Essere importante per chi parla.

Sinonimi:

(1) volere bene, amare, adorare.
(2) desiderare.
(3) avere/tenere a cuore.

Frasi
:
Tenerci a qualcuno (1)
Tenerci a precisare/aggiungere/dire/sottolineare (2)
Tenerci molto/tanto (1,3)
Uso:
(...)
A:  "Insomma, come va con Francesca?"
B: "Bene grazie, ci tengo molto a lei!"
A: "Si l'ho notato, di solito vi incontro sempre insieme, non riesco mai a vederti da solo..."
B: "Sarà un caso! Ci tengo a precisare che abbiamo anche i nostri spazi, ad esempio il mercoledi esco con i miei amici e lei con i suoi. A proposito, perche non ti unisci a noi?."
A: "Volentieri, ma non so se riesco a liberarmi.."
B:  "Spero di si, dai. Ci tengo!"
A: "Vedrò che posso fare, ti faccio sapere."
B: "Ok, a presto, ciao!".


Friday, January 16, 2015

C2: I 50 ANNI DELLA METRO DI MILANO

Completa il testo con le parole adatte. UNA sola parola per spazio.
???
Il diamante incastonato dal 1964 nelle viscere di Milano è anche il cuore della circolazione pendolare: la Metropolitana Milanese, Linea 1.
Altrimenti come MM1, la metro rossa ha raggiunto la mezz’età, a misura (ma non a passo) d’.

Il progetto della metropolitana fu affidato all’architetto Franco Albini, che scelse di coinvolgere Franca Helg e Bob Noorda per donare alla città un degno di essere appuntato all’occhiello.
Il risultato fu un vanto Milano e per questo Albini merita - insieme ai collaboratori - di essere annoverato gli eroi della città.
In un’epoca nella le targhe dei trasporti pubblici erano di competenza delle officine, la Linea 1 fu la seconda al mondo, dopo l'aeroporto di Heathrow del 1961 (merito di Colin Forbes) ad affidare a un grafico il compito di elaborare il design della segnaletica.
Inaugurata nel 1964, la metropolitana di Milano ha fissato standard architettonici a internazionale.

Per celebrare i 50 anni della metro rossa, la Fondazione Franco Albini ha organizzato eventi e iniziative volte alla (ri)scoperta del gioiello firmato dall’ architetto.
Fino al 1 novembre 2015 è allestita una mostra alla metro rossa in via Telesio 13 a Milano e sono proposte visite guidate (dietro prenotazione) allo studio in cui lavorarono Albini, Helg e Noorda e dove è possibile ammirare le tavole originali del progetto.
(tratto da http:\\www.treccani.it, per uso esclusivamente didattico)

Wednesday, January 14, 2015

SCAPPARE O SCOPARE?


Fate attenzione alle parole che usate quando parlate in Italiano! :)




Monday, January 12, 2015

GLI AGGETTIVI




COME SI USANO: 

  • CONCORDANO CON IL NOME (NOME MASCHILE + AGGETTIVO MASCHILE, NOME FEMMINILE + AGGETTIVO FEMMINILE)
  • DI SOLITO SEGUONO IL NOME

 Alcuni aggettivi come "bello", "piccolo", "vecchio", "breve", "buono", "grande", "giovane", "lungo", "bravo", "brutto", "caro" si possono usare PRIMA del nome:

  • SONO DI DUE TIPI:


    TIPO I:


    singolare plurale
    maschile -O -I
    femminile -A -E

    un ragazzo italiano> due ragazzi italiani
    una bella piazza > due belle piazze
    una macchina rossa > due macchine rosse
    una maglietta piccola>tre magliette piccole
    l'attore famoso> gli attori famosi



    TIPO II:

    singolareplurale
    maschile-E-I
    femminile-E-I



    un libro interessante> dei libri interessanti
    una gelato grande > due gelati grandi
    il prato verde > i prati verdi
    una notizia importante > delle notizie importanti
    un amico francese > cinque amici francesi


    Alcuni aggettivi non cambiano mai!

    viola, arancione, marrone, rosa, blu, pari, dispari, arrosto.


    una macchina blu> due macchine blu
    il vestito viola > i vestiti viola
    un pollo arrosto > due polli arrosto

Saturday, January 10, 2015

A2: LE CALDARROSTE

Completa con la forma giusta degli aggettivi.
Fill in with the correct form of adjectives.
???
Le caldarroste sono le castagne (arrostito) sul fuoco. In tutta Italia, le caldarroste si vendono per strada o durante le feste o le sagre (paesano) .
I venditori (ambulante) di caldarroste di chiamano "caldarrostari".

Dopo la raccolta, bisogna far asciugare le castagne per qualche giorno, poi bisogna fare una (piccolo) incisione su di un lato. Le caldarroste si preparano con una padella (bucato) sul fondo e con un (lungo) manico. Il tempo di cottura varia da 10 minuti, se le castagne sono (piccolo) , a 20-30 minuti se le castagne sono più (grande) .

Per mantenerle (caldo) , di solito le caldarroste si servono nel "cartoccio", un involucro di carta.


GRAMMATICA: GLI AGGETTIVI

Tuesday, January 6, 2015

AGGETTIVI POSSESSIVI




maschile singolare
femminile singolare
maschile plurale
femminile plurale
(io)
mio
mia
miei
mie
(tu)
tuo
tua
tuoi
tue
(lui/lei)
suo
sua
suoi
sue
(noi)
nostro
nostra
nostri
nostre
(voi)
vostro
vostra
vostri
vostre
(loro)
loro
loro
loro
loro


COME SI USANO:

  • SI INSERISCONO TRA L'ARTICOLO E LA PAROLA: 

    la macchina> la sua macchina
    la famiglia>la tua famiglia
    il cane> il nostro cane
    il libro>il mio libro
    i libri> i vostri libri


     i possessivi concordano sempre con la parola che segue, e non con la persona che possiede l'oggetto!

    la macchina(f.s.) di Maria> la sua macchina
    la macchina(f.s.) di Carlo>la sua macchina
    il gelato (m.s.) di Maria> il suo gelato
    il gelato (m.s.) di Carlo> il suo gelato
    le macchine (f,p) di Carlo> le sue macchine

    le parole che al plurale usano "gli" diventano "i"

    gli amici> i miei amici
    gli spaghetti> i tuoi spaghetti
    gli occhiali> i suoi occhiali
  • SENZA ARTICOLO PER NOMI DI PARENTI AL SINGOLARE

    la madre>mia madre
    il padre>nostro padre
    il fratello>mio fratello
    la sorella>tua sorella
    il cugino>vostro cugino
    lo zio>mio zio
    la zia>tua zia

     Per i nomi di parenti al plurale si usano gli articoli

    i miei fratelli, i miei zii, i nostri cugini etc.

    Quando si usa LORO, gli articoli vanno al singolare e al plurale

    il loro padre
    la loro madre
    i loro fratelli
    la loro amica
    i loro vicini


Sunday, January 4, 2015

A1: LA SCRIVANIA DI ROBERTO

Guarda la foto e completa con il suo/la sua/i suoi/le sue.
Look at the picture and fill in with il suo/la sua/i suoi/le sue.
???

Sulla scrivania di Roberto ci sono occhiali, libri, matite, mela, mappamondo e sveglia.

Sopra la scrivania ci sono fotografie e disegni.

Sotto la scrivania ci sono ciabatte.

Davanti la scrivania c'è sedia, e su un'altra scrivania c'è computer.


GRAMMATICA: AGGETTIVI POSSESSIVI