Monday, March 23, 2015

C2: I VINI ITALIANI "TAROCCATI"

Completa il testo con le parole adatte.
UNA sola parola per spazio. Livello C2

Dal Bordolino versione bianco e rosso con di bandiera tricolore al Meer-secco, ma ci sono anche il Barbera bianco prodotto in Romania e il Chianti fatto in California, il Marsala sudamericano e statunitense e il Kressecco tedesco le contraffazioni e imitazioni dei nostri vini e liquori più prestigiosi che complessivamente provocano perdite stimabili oltre un miliardo di euro sui mercati mondiali alle produzioni Made in Italy.

(...)Il fenomeno del falso vino «Made in Italy» - informa la Coldiretti - trova un impulso anche dalle opportunità di vendita la rete, dove è possibile acquistare pseudo vino ottenuto polveri miracolose contenute in wine-kit che promettono in pochi giorni di ottenere le etichette più prestigiose Chianti, Valpolicella, Frascati, Primitivo, Gewurztraminer, Barolo, Verdicchio, Lambrusco o Montepulciano.

Il vino in polvere può essere facilmente acquistato direttamente nei negozi di alcuni Paesi dell’Unione Europea, dalla Gran Bretagna alla Svezia dove è stato scoperto uno stabilimento di produzione. Fuori dall’Unione Europea, uno dei più grandi produttori di wine kit si trova in Canada e, con i marchi California Connoisseur, KenRidge, Cellar Craft, European Select, vende kit di Verdicchio, Chianti, Barolo, Amarone, Valpolicella ai - denuncia la Coldiretti - si è limitato aggiungere semplicemente l’aggettivo «style».
(tratto da http://www.lastampa.it, ad uso esclusivamente didattico)

0 comments:

Post a Comment